Scopri una volta per tutte la ricetta che si nasconde dietro al rating che le banche attribuiscono alla tua PMI e corri subito a migliorarlo. 

Scopri una volta per tutte la ricetta che si nasconde dietro al rating che le banche attribuiscono alla tua PMI e corri subito a migliorarlo. 

E’ inutile nascondersi dietro ad un dito. Da quando il sistema di Rating, ovvero il giudizio che le banche danno alla tua impresa è stato obbligatoriamente introdotto nelle filiali, parlare con le banche e capire davvero quello che vogliono è diventato impossibile. La confusione su questo argomento regna sovrana.

 

Ognuno ha idee diverse che neanche tra banca e banca collimano. Come fare quindi per capire davvero il rating della tua impresa? Tutti hanno idee confuse ma nessuno offre una vera soluzione. La banca stessa non conosce le origini del proprio sistema di Rating.

 

Hai provato a fare tutto quello che a voce e in maniera poco professionale il tuo gestore ti ha detto di fare ma nulla. Sembra che i tempi di delibera, gli importi a te concessi e le condizioni offerte siano solo destinate a peggiorare. In questa pagina scoprirai finalmente da dove nasce il tuo Rating, che valore ha oggi in una scala univoca e facilmente interpretabile, quali sono i margini di miglioramento e cosa davvero devi fare nei prossimi mesi per migliorarlo e smettere di vivere il tuo rapporto con le banche in maniera poco trasparente e costruttiva.

E’ inutile dire quanto possa essere logorante fare decine di appuntamenti in banca e non riuscire a ottenere il denaro per far crescere la tua azienda, oppure ottenendolo a tassi elevatissimi.

Immagina per un secondo come sarebbe capirti in modo semplice con la banca ed essere trattato come il cliente più importante della filiale, ottenere tutto il credito che ti serve e alle migliori condizioni. Ti garantisco che non è un'utopia.


Le stese banche ogni mese trovano sorprendente come senza particolari azioni il rating di una PMI crolli o recuperi pochi punti per ritornare in caduta libera il mese successivo.

 

Un’altalena che non piace a nessuno e che ha portato molte imprese, dopo anni di commissioni versate alle banche in maniera ingiustificata, a vedersi chiudere a una a una le porte delle stesse banche che l’affidavano.

 

Un dramma che nessuno di quelli che hanno chiuso ha saputo realmente spiegarsi. Al tempo stesso invece le stesse banche sono corse a regale lo stesso denaro alle PMI che avevano curato il proprio Rating e godevano quindi di piena fiducia.

Una situazione che ha colpito tantissime PMI italiane e che in questo momento sta prendendo una piega ormai irreversibile. Le aziende che hanno un buon rating sono finanziate a tassi irrisori. Le aziende che non hanno un buon rating vengono messe alla porta.

 

Dopotutto, prova a ragionare, anche tu hai clienti che pagano sempre in tempo e con i quali vorresti sempre lavorare. E altri con i quali non vorresti avere più a che fare.

Ecco, la banca questa distinzione la fa in base al rating.

 

Gli anni del credito facile che ho in prima persona vissuto sono finiti.

 

Oggi è il rating a comandare anche se in passato qualcuno lo ha sempre snobbato. Questo perché fino a poco tempo fa ogni banca aveva il suo rating e quindi bastava girare l’angolo e cambiando banca sentirsi raccontare una storia diversa. Oggi ogni banca ha la sua scala di rating ma i parametri di giudizio sono i medesimi. 

 

Un po' come a scuola quando dai voti da 1 a 10 hanno introdotto le lettere. Se dovevi essere promosso o bocciato l’esito non cambiava cambiava solo la scala di giudizio.

 

E proprio per questo motivo che dopo numerosi casi vissuti di persona ho invitato ad analizzare il rating dei miei clienti mettendo insieme, proprio come in una ricetta, gli ingredienti che lo influenzavano in maniera diretta e non fornendo come risultato finale un giudizio secondo una scala che nessuno poteva obiettare.

 

Da questo punto di partenza, dopo questa analisi disegnavo il percorso per portare il mio cliente a miglioralo. Il risultato finale portava tutte le banche a rendersi piacevolmente conto di questo mio intervento che le obbligava ad avere un atteggiamento di assoluto rispetto e riverenza verso i miei clienti. Forte di questi risultai ho deciso di rendere questa analisi (la scoperta della ricetta che compone il rating di ogni cliente) disponibile per il maggior numero di Pmi possibili. 

 

Un’analisi che in maniera semplice e facilmente leggibile ti faccia davvero capire dove sei e cosa puoi fare per migliorare il rating della tua PMI e quindi il livello di fiducia che trasmetterai all’esterno con la banca in primis ma come effetto collaterale creerai un meccanismo virtuoso nel quale attrarrai i migliori clienti e fornitori.

Ma non tutte le analisi sono uguali...


Molte volte purtroppo le analisi di questo tipo presenti sul mercato prendono in esame soltanto i dati di bilancio. Questi dati sono spesso vecchi di mesi e da soli non possono assolutamente dirti a che livello di Rating la tua impresa è oggi.

 

Lo dico perché queste stesse analisi le trovo ogni settimana sulle scrivanie dei miei nuovi clienti, che per essersi affidati a qualche consulente mordi e fuggi, si ritrovano in mano un documento che al momento stesso in cui viene redatto è già obsoleto.

 

Quel tipo di documenti e non corrisponde mai all’attuale rating. Inoltre, non viene mai indicato nessun percorso da intraprendere che indichi la strada per migliorare il rating della tua azienda. Quindi, va a finire che torni ai tuoi impegni senza avere un'idea chiara su come muoverti.

 

Grazie all’invio dei pochi documenti che ti chiederò tutto questo potrà essere evitato e sarà possibile per te avere un giudizio sul Rating della tua PMI estremamente puntuale e veritiero. Consocerai i motivi che determinano tale giudizio e discuterli con altri. Tutto questo attraverso un elaborato che ho chiamato Diagnosi Utile e che, a differenza degli altri, non è un’analisi anacronistica che si compone dei soli dati del tuo bilancio. Per questo motivo risulta leggibile e interpretabile anche all’occhio meno attento e preparato in materia.

L'inevitabile conseguenza

Finalmente avrai chiaro una volta per tutte quel è il tuo rating.

 

La chiave si cela dietro ad una famosa frase di Galileo Galilei:

 

"Misura ciò che è misurabile, e rendi misurabile ciò che non lo è"

 

Non potrai mai migliorare se non capisci a che punto sei adesso. Per questo ti propongo la Diagnosi Utile.

 

Il fatto di fissare un punto di partenza dal quale iniziare con le attività di miglioramento renderà chiaro ai tuoi occhi il percorso da seguire per abbattere il muro d'incomprensioni con la banca e ottenere le migliori condizioni di credito possibili per la tua PMI. 

 

Saprai quali sono le precise azioni che dovrai seguire per migliorarlo conquistandoti in poco tempo la fiducia delle banche e di altri investitori che inizieranno ad interessarsi alla tua PMI.

 

Diventerai così in poco tempo un cliente di tutto rispetto che nessuna banca vorrà farsi sfuggire ricevendo credito con facilità in tempi ragionevoli e alle migliori condizioni.

Chi sono?


Dico questo perché con il tempo ho raggiunto questi risultati per i miei clienti e a furia di innumerevoli tentativi ho decifrato il codice dietro al Rating della tua azienda.

 

Sono laureato in economia e commercio, iscritto al OAM come mediatore del credito e ho passato anni  nelle imprese a decidere se meritevoli o meno di credito e garanzie. Inoltre, di carattere estremamente testardo e che non molla l’osso al primo tentativo.

 

Per questo non ho mai accettato le facili conclusioni con le quali le banche liquidavano molte delle pratiche che sottoponevo per colpa del rating.

 

Inizialmente ho cercato un sevizio di analisi che potesse aiutarmi ma scoprendo che sul mercato le offerte si limitano a delle sterili valutazioni dei dati di bilancio privi di alcuna soluzione per migliorato ho deciso, circa tre anni fa, di dedicarmi con Bilancio Utile a questa missione.

 

Oltre tre anni di prove, tentativi ed aggiustamenti che oggi sono stati perfezionati nel servizio Diagnosi Utile che può essere tuo.

Principali dati finanziari

Il fatturato, il margine, l’utile, il debito con le banche e il flusso di cassa degli anni in esame saranno messi sono una lente d’ingrandimento per un primo iniziale colpo d’occhio.

Dati patrimoniali

Lo stato patrimoniale della tua azienda, ovvero debiti, crediti, capitale e attivi saranno riclassificati secondo il grado di liquidità per capire quanto sei in grado di soddisfare le passività correnti con le tue disponibilità liquidità e i crediti che devi incassare. Un dato molto importante per capire quanto la tua azienda sia o non sia liquida.

Conto economico riclassificato

In questa fase vedrai balzare subito all’occhio se stai guadagnando di più, quale è l’area del tuo bilancio che assorbe maggiore reddito e cosa è cambiato nel corso degli anni riuscendo a darti così nell’immediato le prime risposte.

Rendiconto finanziario

Viene riclassificato il tuo bilancio allo scopo i capire quali siano, al di là dei dati di bilancio leggibili a prima vista, i flussi di cassa attesi. Sarà possibile capire quanto denaro la tua azienda alla fine dell’anno riesce a rendere effettivamente disponibile. Un’analisi che le banche oggi effettuano per capire la tua capacità di rimborso nel momento in cui richiedi un finanziamento.

La struttura del tuo debito

Quanto è oggi il debito con il sistema bancario. Ci sono ancora spazi di manovra o stiamo girando per le banche a chiedere soldi lasciando copia dei nostri bilanci stampati su tutte le scrivanie possibili senza alcuna speranza?!

Il rating della tua azienda

Utilizzando il modello di una nota società di rating si esprime con una scala in lettere se l’equilibrio finanziario dell’azienda è molto sicuro, sicuro, rischio moderato, rischioso, molto rischio o prossimo al default. Vengono analizzate le performance patrimoniali, economiche e finanziarie della azienda sfornando in ultima analisi un giudizio complessivo sull’azienda. L’analisi della centrale rischi attraverso grafici, punteggio di sintesi, indicazione di eventi negativi evitabili e un semaforo rosso, giallo e verde a seconda del rapporto che hai con i diversi istituti di credito completa il tutto.

Cosa ne pensa chi ha provato Diagnosi Utile

Queste sono le opinioni di alcuni dei nostri clienti

Salvatore Tramontano

Imprenditore, Cipe Costruzioni Srl


Da quando sono seguito da Bilancio Utile srl ho smesso di preoccuparmi se il mio Rating è buono o meno.

 

Ho infatti presto capito sulla mia pelle che, se hai una società di costruzioni, il Rating è sicuramente importante visto che, rispetto ad altri settori, si è decisamente penalizzati.

 

Fatta la Diagnosi Utile oggi si lavora costantemente, e secondo un vero è proprio protocollo che cura Centrale Rischi mese su mese, liquidità e dati di bilancio con l’obiettivo di avere un Rating in continua crescita.

 

Le banche mi affidano con estrema serenità e, ora lo posso dire con estremo orgoglio, sono io a poter decidere se accettare o non accettare determinate condizioni imposte dalle banche.

Fabio Ionà

CEO, 41 srl


Mi sono sempre mosso in passato in completa autonomia, quando era ora di chiedere credito, e i risultati non sono mai stati quelli sperati. Quale banca scegliere, quali i tassi più competitivi, quale era lo strumento finanziario corretto ma, soprattuto, come presentarsi in banca in maniera adeguata ed ottenere quello che mi serviva senza troppi intoppi e giri di parole.

Mi è stato consigliato Bilancio utile Srl da un mio fornitore e, dopo una iniziale diffidenza, ho chiesto di poter essere assistito nella ricerca di un finanziamento utile per alcuni investimenti che da tempo intendevo effettuare. Grazie alle istruzioni ricevute, le giuste correzioni e la predisposizione di Diagnosi Utile, definito dalla banca “uno strumento di analisi perfetto”, sono riuscito ad avere il finanziamento a condizioni eccezionali, in pochissimo tempo e, prima volta per me, senza la necessità di firmare garanzie personali.

Un’esperienza estremamente positiva e che suggerisco a tutti gli imprenditori che vogliono abbattere, una volta per tutte, il muro di diffidenza che oggi le banche hanno alzato nei confronti delle PMI.

Francesco Benintende

Amministratore, EASYWEB srl


L’aiuto di un metodo come quello applicato da Bilancio Utile mi ha semplicemente permesso di entrare in banca ed essere capito, ascoltato oltre che sostenuto nei miei investimenti. 

 

Ho una piccola Srl con 12 dipendenti e, mentre prima ogni mese era una guerra per far quadrare i conti, oggi dopo un anno posso contare sul sostegno finanziario ritrovato su diversi fronti ma soprattutto pensare ad investimenti e crescita. 

Grazie alla Diagnosi Utile ho capito che, se non iniziavo a piacere alle banche, non avrei potuto crescere ed utilizzare poi altri canali di accesso al credito che neanche sapevo esistessero. 

 

Un esempio?! Il factoring che poco conoscevo e reputavo caro oggi è diventato, trovata la società adatta a me, un sostegno fondamentale che ha migliorato il Rating della mia azienda. Le mie precedenti esperienze con consulenti finanziari non sono state fortunate ma consiglio Bilancio Utile per i risultati che mi ha fatto ottenere e che non credevo possibili.

DIAGNOSI UTILE

Ricorda che questa è un'occasione in promozione. Normalmente la Diagnosi Utile ha un valore di € 700. Inoltre è per un periodo di tempo limitato. La promozione scade allo scadere del timer qui sotto.

Clicca sul pulsante verde per conoscere il tuo rating!

Cosa ricevi con il tuo acquisto

- 1 Fascicolo dove vengono ordinati e analizzati tutti i dati dei documenti che ci hai fornito come descritto nel processo a 6 step che trovi su questa pagina

- Analisi degli ultimi 2 bilanci unita alla valutazione della centrale rischi per lo stesso periodo.

- Riceverai delle indicazioni su misura in base a quello che è emerso durante l'analisi della tua situazione specifica su come migliorare il tuo rating nei mesi a seguire dopo che avrai ricevuto la tua Diagnosi Utile.


- Potrai iniziare a migliorare la tua situazione con la banca dal giorno dopo che avrai la tua Diagnosi Utile in mano.

€700

Pagamento unico


  • Pagamento Sicuro al 100%

    Il pagamento viene effettuato attraverso un server criptato, con gli standard più alti di sicurezza.

Ma non è tutto, ci sono ancora 2 bonus per te

Bonus N° 1

RATING PMI: Cosa serve davvero per migliorarlo e che i professori di economia non sanno dirti.

 

Riceverai un video e un PDF che ti spiegano quali sono gli elementi che influenzano il rating della tua PMI. Una risorsa di grande valore. Sopratutto perché capirai le regole del gioco e quali sono i parametri che hanno portato il tuo rating allo stato attuale.

Bonus N° 2

I 7 indicatori di bilancio che migliorano il tuo rating​

 

Riceverai un PDF che ti spiega quali sono i 7 fattori più importanti all'interno del bilancio della tua azienda che influenzano il tuo rating. Non dovrai più consegnare con paura il tuo bilancio alla banca e aspettare il loro giudizio, conoscerai in anticipo cosa loro andranno a guardare.

Cosa succede dopo aver fatto l'acquisto?

  • Dopo che avrai effettuato il pagamento riceverai un'email con il manuale che ti darà le indicazioni dei documenti che devi preparare. Dopo che avrai raccolto il materiale e lo avrai spedito via email all'indirizzo indicato riceverai nell'arco di 36 ore la tua Diagnosi Utile. 

Cosa ne pensa chi ha provato Diagnosi Utile

Queste sono le opinioni di alcuni dei nostri clienti

Roberto Veri

Amministratore, Skytech Srl


Sono l’amministratore di Skytech Srl, una PMI, nel campo delle telecomunicazioni, con oltre 10 dipendenti. Abbiamo davvero molto lavoro, siamo impegnati dalla mattina alla sera, con le nostre squadre, per soddisfare gli appalti che ci vengono affidati dalle grandi BIG del settore. Peccato che avendo tralasciato inizialmente il rapporto con le banche non ci siamo preoccupati dei lunghi tempi d’incasso che il nostro settore richiede.

Cercando su internet ho scoperto il Blog bilancioutile.com e subito dopo aver richiesto la Diagnosi Utile, ho capito gli errori che commettevamo con le banche e sopratutto i soldi che ci costava avere un Rating non positivo. Oggi abbiamo diverse richiesta di credito in fase di valutazione; prima di investire ci ragioniamo e confrontiamo; monitoriamo agevolazioni e forme migliori di accesso al credito.

Abbiamo maggiore consapevolezza dei nostri mezzi e delle nostre possibilità di crescita grazie a Bilancio Utile srl e il suo metodo infallibile.

Massimiliano Lo Bello

CEO, Consorzio Progresso


Bilancio Utile Srl è un punto di riferimento del nostro Gruppo facente parte di un settore dove i pagamenti sono molto lunghi e i margini ridotti. 

 

Il lavoro non manca ma, senza la corretta provvista finanziaria, la corretta gestione dei rapporti con il credito, la conoscenza del proprio Rating (che ogni banca ti dice essere diverso) si rischia davvero di perdersi in chiacchiere inutili che non portano a nulla. 

 

Serve una continua diagnosi del proprio Rating e della propria centrale rischi se si vuole poter lavorare con un minimo di programmazione.

 

Bilancio Utile Srl l’unica soluzione che suggerisco.

Dott. Luigi Gambardella

Imprenditore, Industria Laminazioni Ottone Srl


Bilancio Utile è da anni il nostro punto di riferimento.

 

Finanza agevolata, ricerca dello strumento di finanziamento corretto, predisposizione delle documentazione necessaria per piacere alle banche, lettura della centrale rischi e predisposizione di piani di sviluppo.

 

Un metodo che, grazie alla Diagnosi Utile (che ogni anno effetuiamo), ci porta ad avere da sempre un ottimo Rating.

Diagnosi Utile gode della nostra doppia GARANZIA

GARANZIA N°1

Se i risultati esposti nella diagnosi utile non saranno per te considerati veritieri, e quindi il lavoro svolto non ti convincerà, ti restituirò l’intero prezzo dell’elaborato. Questo solo se sarai il titolare dell’impresa e se la tua richiesta perverrà entro 2 giorni dalla consegna. Faccio questo come puoi capire, non perché non sono sicuro della valenza del mio operato, ma semplicemente per tutelarmi da chi, in maniera poco seria, vuole farmi perder tempo e giocare con la mia professione. Ma tu hai la certezza della soddisfazione garantita!

GARANZIA N°2

Questa è una garanzia di sincerità (molto rara tra i consulenti che cercano di farti fare mille cose inutili). Se non posso offrirti miglioramenti misurabili sarò subito sincero e non forzerò alcuna trattativa. Non mi interessa venderti niente che non sia di estremo valore per te e la tua impresa. Avere in giro clienti insoddisfatti, che mi fanno cattiva pubblicità, non rientra tra i miei obiettivi. Se dovesse emergere che non ci sono aree di miglioramento te lo comunicherò senza mezzi termini. Ci saremo conosciuti e sarà stato un piacere reciproco.

Acquista qui sotto la tua DIAGNOSI UTILE

Ricorda che questa è un'occasione in promozione. Normalmente la Diagnosi Utile ha un valore di € 700. Inoltre è per un periodo di tempo limitato. La promozione scade allo scadere del timer qui sotto.

Clicca sul pulsante verde per conoscere il tuo rating!

Cosa ricevi con il tuo acquisto

- 1 Fascicolo dove vengono ordinati e analizzati tutti i dati dei documenti che ci hai fornito come descritto nel processo a 6 step che trovi su questa pagina

- Analisi degli ultimi 2 bilanci unita alla valutazione della centrale rischi per lo stesso periodo.

- Riceverai delle indicazioni su misura in base a quello che è emerso durante l'analisi della tua situazione specifica su come migliorare il tuo rating nei mesi a seguire dopo che avrai ricevuto la tua Diagnosi Utile.


- Potrai iniziare a migliorare la tua situazione con la banca dal giorno dopo che avrai la tua Diagnosi Utile in mano.

€700

Pagamento unico


  • Pagamento Sicuro al 100%

    Il pagamento viene effettuato attraverso un server criptato, con gli standard più alti di sicurezza.

Più i 2 Bonus di alto valore

Bonus N° 1

RATING PMI: Cosa serve davvero per migliorarlo e che i professori di economia non sanno dirti.

 

Riceverai un video e un PDF che ti spiegano quali sono gli elementi che influenzano il rating della tua PMI. Una risorsa di grande valore. Sopratutto perché capirai le regole del gioco e quali sono i parametri che hanno portato il tuo rating allo stato attuale.

Bonus N° 2

I 7 indicatori di bilancio che migliorano il tuo rating​

 

Riceverai un PDF che ti spiega quali sono i 7 fattori più importanti all'interno del bilancio della tua azienda che influenzano il tuo rating. Non dovrai più consegnare con paura il tuo bilancio alla banca e aspettare il loro giudizio, conoscerai in anticipo cosa loro andranno a guardare.

F.A.Q.

Se ho una start up l’analisi può essere eseguita?

Quali società sono escluse dalla Diagnosi Utile?

La Diagnosi Utile può essere mostrata a terzi?

Quali documenti servono per svolgerla?

Chi mi assicura che la Diagnosi Utile è attendibile?

P.S.: Inutile a questo punto aggiungere altro, credo di essere riuscito a esprimere quantomeno i concetti fondamentali del perché oggi NON puoi ignorare il rating della tua azienda. Voglio farti riflettere però sul fatto di NON PROCRASTINARE sulla tua scelta, positiva o negativa che sia. Se sei deciso a conoscere il tuo Rating acquista ora Diagnosi Utile perché più passa il tempo e più il tuo rating è a rischio. Se invece ritieni che non sia un servizio adatto a te e alla tua azienda e che non possa portare dei benefici nei tuoi rapporti con la banca, ti saluto e ti auguro il meglio!

P.S.S.: Un'ultima cosa! Ricorda che hai sempre la doppia garanzia: Soddisfatto o rimborsato e la garanzia che non forzerò la mano per venderti prodotti spazzatura che non possano migliorare il tuo rating. A prova di questo c'è il fatto che i miei risultati agiscono direttamente sul tuo rating e tu lo vedrai, quindi se ti propongo delle azioni che non avranno influenza su di esso, mi starei dando la zappa nei piedi da solo e tu lo noteresti in poco tempo.

 

Ti ringrazio per l'attenzione e in ogni caso ti faccio i miei migliori auguri per il tuo viaggio imprenditoriale.

 

Dott. Tescari